Conversione

all'

Ebraismo


La chiamata della Torah, adesso all’ascolto online

Di Charles de la Fuente

L’Ebraismo data più di 5.000 anni di storia. Internet esiste solo da una piccola frazione di questo periodo, ma un rabbino con un sito web specializzato ha unito un’antica tradizione alla moderna tecnologia, fornendo assistenza per le conversioni all’Ebraismo attraverso un processo che si svolge in gran parte online.

Il rabbino, Celso Cukierkorn, offre un corso online per la conversione a chiunque voglia diventare Ebreo. Un computer e una connessione al Web consentono al rabbino e ai convertiti lontani, come in Australia e in Nuova Zelanda, di studiare online e di sostenere l’esame finale.

Rabbi Cukierkorn è lui stesso, in un certo senso, un convertito, alla tecnologia informatica. E’ cresciuto a Sao Paulo, in Brasile, e si ricorda che gli studenti imparavano ad utilizzare il computer alle scuole superiori. Ma suppone che l’atrezzatura dell’elaboratore centrale fosse probabilmente degli anni 60 e non proseguì lo studio dell’informatica dopo la scuola superiore.

“Fino alla metà degli anni 90 non ero competente in materia di computer” dice Rabbi Cukierkorn, che ha 34 anni. “Ma poi ho capito che ci sono diversi modi di avvicinare le persone” e che il computer era uno di questi.

I suoi antenati, che erano rabbini, “viaggiavano di villaggio in villaggio per portare il messaggio di Dio” ha spiegato. “Fin qui è la stessa cosa, ad eccezione del fatto che io non vado in un luogo specifico. Lo posso fare attraverso il computer.”

Rabbi Cukierkorn giuda anche personalmente lezioni per la conversione presso la Congregazione Adat Achim, una sinagoga ad, in Miami Beach. Ma la tecnologia moderna, dice, gli fornisce “un modo meraviglioso di aiutare le persone che non possono trovare un rabbino per convertirsi o che vivono in luoghi dove non ci sono rabbini o il cui programma impedisce a questi di convertirli” in modi più tradizionali. La maggior parte dei suoi studenti online imparano nel suo sito web, www.convertingtojudaism.com, da persone che hanno seguito il suo corso o da rabbini.

Il curriculum online, che è suddiviso in 8 unità, è una raccolta tratta da libri e di materiale online, una parte scritta dallo stesso Rabbi Cukierkorn. E’ personalizzata per ciascun studente, in relazione alle conoscenze preesistenti dell’Ebraismo. Una di queste unità, per esempio, è ciò che il rabbino definisce “il ciclo della vita dell’anno ebraico”, che inizia con Rosh Hashana, il Capodanno ebraico, e procede attraverso le atre feste in ordine cronologico.

Alla fine di ciascuna unità, c’è un quiz. Il curriculum richiede dalle 80 alle 120 ore di lavoro, che possono prendere da tre mesi a più di un anno per il completamento.

Oltre al lavoro del corso online, il cammino della conversione prevede la partecipazione ad un seminario. Uno si è concluso recentemente in California, a Beverly Hills, e un altro è in agenda presto a Miami Beach. Rabbi Cukierkorn ha detto che spera di condurne uno a New York una volta all’anno. Il corso è seguito dall’esame finale, dato anche online, che prevede 100 domande. Ma a differenza della maggior parte dei test, non c’è un voto minimo per il superamento. Il rabbino dice che cerca di vedere “cosa provano e cosa è dentro di loro”. Legge le risposte “per vedere l’intero quadro”.

“Questo è tutto ciò che conta” dice “non cerchiamo le capacità intellettuali”. Il rabbino dice che generalmente lascia al convertito decidere quanto pagare, e che i pagamenti vanno da quasi nulla a EUR 2.500.

Molte conversioni sono la conseguenza di chi ha sposato o sta pensando di sposare un Ebreo, ma alcune persone hanno altre ragioni, dice il rabbino. Uno dei meno usuali ha riguardato persone che avevano visto il film “Schindler’s List” e hanno deciso individualmente che volevano diventare Ebree.

Una delle studentesse online del rabbino, Melissa Davimos, 38, di Boca Raton, Florida, ha detto che voleva convertirsi prima che sua figlia, Spencer, nascesse. Non era in grado di trovare una sinagoga a Boca Raton che accogliesse i convertiti, e si è rivolta ad internet. Ha detto che lei e suo marito, che è Ebreo, hanno pianificato di partecipare alle attività di una sinagoga presto e di fare lì una cerimonia di imposizione del nome per Spencer, che adesso ha 3 mesi.

Un’altra partecipante, Ana Scherer, di Florianopolis, Brasile, dice, via e-mail, che è nata cattolica, ma all’età di 12 anni “è arrivata alla conclusione che il Cattolicesimo non era la mia vera chiamata”. Mrs. Scherer, 34 anni, dice che ha iniziato a studiare online in Brasile e ha continuato quando si è trasferita a Sunny Isles Beach, Florida, nel 2000.

Rabbi Cukierkorn, che è stato istruito come rabbino Ortodosso e laureato presso l’Ayshel Avraham Rabbinical Seminary in Monsey, New York, dice di non essersi imbattuto in critiche circa il fatto che le persone che ricorrono alla conversione online non siano sufficientemente convinte nel loro desiderio di diventare Ebree.

Rabbi Ismar Schorsch, il Chancellor of the Jewish Theological Seminary a New York, il centro accademico e spirituale dell’Ebraismo Conservative, dice che il movimento Conservative richiede un minimo di un anno di studio nella prospettiva di convertire, compreso l’apprendimento dell’Ebraico, e richiede “un bel pò di contatto umano”, sebbene il processo non debba avvenire tutto con un faccia a faccia.

Rabbi Schorsch dice che gli suona come se il programma sul sito Web avesse affrontato un secondo test e fosse “sull’impronta giusta” del primo.

Rabbi Cukierkorn dice che il suo processo di conversione online è identico a quello che lui usa in sinagoga. “La sola differenza è che devo fare l’intervista per la conversione al telefono”.

Alla domanda dove proviene la maggior parte dei suoi convertiti, il rabbino tace un momento, poi dice: “Vengono da qualunque parte Dio tocchi le loro anime”.

Pubblicato 1 Luglio 2004 sul New York Times



Rabino Celso Cukierkorn
myrabbi@msn.com
001-305- 510-8111




Return to Main Page